Mindfulness e Relazione di Coppia

Mindfulness e Relazione di Coppia

Quando parliamo di Mindfulness spesso la intendiamo come esperienza personale, di maggior accettazione di ciò che ci accade, del vivere nel qui ed ora. Spesso sottovalutiamo l’impatto che un nostro cambiamento può avere nell’ambiente, a noi, circostante.

Dalle nostre relazioni sentimentali a quelle amicali fino al lavoro, passando per le relazioni con la famiglia d’origine, il vicinato e chiunque incontriamo sulla nostra strada.

Ci avevi mai pensato?

La Mindfulness può essere definita come il portare l’attenzione al momento presente, nel corpo e nella mente, mentre si cerca di mantenere un atteggiamento di accettazione e non giudizio. Tra i benefici che è possibile sperimentare con la pratica della consapevolezza ci sono: riduzione dello stress e sintomi legati alla depressione, una miglior gestione emotiva e comunicazione con sé e con l’altro.

Ora immaginiamo, come una macchia d’olio, che tutti questi benefici si estendano anche al campo delle relazioni. Si tratta di instaurare un nuovo e vigoroso circolo virtuoso, a partire dall’aprirsi nei confronti delle situazioni con curiosità e fiducia, accogliere il punto di vista dell’altro e vivere un’esperienza condivisa di valore senza pregiudizi.

La consapevolezza favorisce relazioni di valore

La consapevolezza promuove connessioni interpersonali più proficue portando a una relazione in cui ci sono quegli elementi fondamentali che portano valore nella propria crescita: comunicazione assertiva, rispettosa di sé stessi e degli altri, priva di giudizio, esplicitazione dei propri bisogni, ascolto profondo e (perché già la pratichiamo su di noi) accettazione degli altri.

Ecco i tre modi in cui la consapevolezza favorisce relazioni di valore:

  1. Focalizzarsi nel qui ed ora, nelle esperienze attuali e in tutto ciò che accade a livello dei pensieri, emozioni e sensazioni corporee, permette di facilitare l’attenuazione anche di esperienze che potremmo ritenere “negative”;
  2. Durante una discussione animata o quando si provano sentimenti forti, che potremmo definire “negativi” verso l’altro, identificare e riconoscere tali sentimenti può ridurne l’intensità;
  3. La consapevolezza promuove il riconoscimento precoce delle esperienze che sono causate da fattori di stress esterni al rapporto di coppia. Di conseguenza dovrebbero avere meno probabilità di avere un impatto negativo sul rapporto in quanto la coppia ha sviluppato competenze comunicative e relazionali tali che permettono di preservare il rapporto e gestire efficacemente le influenze esterne.

Inizia a sperimentare i benefici della Mindfulness nella tua relazione di coppia

Sviluppare e allenare la consapevolezza, anche nella relazione di coppia, è stata collegata a molti benefici, tra cui: maggiore empatia, compassione e attaccamento sicuro, che sono fattori centrali nel funzionamento e nel benessere di una relazione sentimentale.

Appena citata ed importante da sottolineare è la consapevolezza e il valore che ricopre in quest’ambito.

La compassione è descritta come uno stato affettivo dove una persona è attenta ed emotivamente influenzata dalla sofferenza (grande o piccola che sia) dell’altro, con conseguente motivazione ad aiutare la persona in difficoltà. La self-compassion è descritta come trattare se stessi con cura e sostegno durante i periodi di difficoltà. È evidente come l’allenamento della compassione e dell’auto-compassione apporta anche importanti benefici da poter condividere, quindi, con il proprio partner poiché promuove il benessere relazionale e quello emotivo.

Se ne senti il bisogno, qui trovi un esercizio di auto-compassione.

Ultimo aspetto da considerare è che la self-compassion implica gentilezza amorevole verso sé stessi, che si riferisce a migliorare gli stati emotivi di empatia, gentilezza e compassione ed include la mindfulness, che si riferisce ad una risposta equilibrata e non critica alle emozioni che tendiamo a catalogare come negative.

Un esercizio da fare in coppia

Spegnete i telefoni, toglietevi gli orologi e assicuratevi di avere tutto il tempo necessario a vostra disposizione.

Sedetevi in una posizione comoda, in cui la schiena è dritta e ben sostenuta.

Fate una breve scansione del corpo, di modo che ogni parte sia rilassata e libera dalle tensioni.

Vi suggerisco di sedervi l’uno di fronte all’altro.

Quando sentite di essere pronti potete chiudere gli occhi e fate tre respiri profondi per prepararvi alla pratica.

In questo esercizio vi chiedo di visualizzare un posto in cui portereste il vostro partner.

Può essere un luogo conosciuto oppure nuovo ad entrambi. Immaginate ogni dettaglio. Come si presenta il luogo? Che cosa fareste insieme in quel luogo? Cercate di assaporare tutto. Usate tutti i sensi a vostra disposizione.

Chiudete la visualizzazione quando sentite che è arrivato il momento di lasciare quel luogo per condividerlo. Se uno dei due finisce prima, è importante rimanere ad occhi chiusi o in modalità raccolta, quindi in silenzio, in attesa che il partner termini. Rimanete in connessione.

Una volta finito, riaprite gli occhi e scambiatevi le immagini visualizzate, raccontatevi il posto immaginato, che attività avreste fatto e come vi siete sentiti nella visualizzazione.

Come vi sentite ora?

Se vi fa piacere, condividetelo con me via email, sono felice di leggervi. Scrivete a antonella@mindfulnesspratica.it

Antonella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *