Le 8 trappole mentali

8 trappole mentali

Le trappole mentali sono dei meccanismi della mente e delle modalità di pensiero che possono che possono distoglierci dal momento presente e impedirci di raggiungere la consapevolezza.

Secondo la Mindfulness se ne possono individuare 8:

1. La trappola del pensiero catastrofico
2. La trappola della conferma
3. La trappola dello stereotipo
4. La trappola dell’indovino
5. La trappola del biasimo
6. La trappola della visione a tunnel
7. La trappola del pensiero conformista
8. La trappola dei costi affondati

 

LA TRAPPOLA DEL PENSIERO CATASTROFICO

È la tendenza ad aspettarsi un imminente disastro e a immaginare automaticamente gli scenari peggiori per il futuro. Questo stile di pensiero genere preoccupazione e amplifica l’ansia. Più ci si preoccupa, e si immagina il peggio, più si rafforza questo atteggiamento nella nostra impostazione mentale. Questa trappola permette a ipotetici scenari negativi futuri di dominare il nostro presente.

Mindfulness
Restiamo con il pensiero nel presente e siamo consapevoli che è solo sul presente e sul nostro pensiero che abbiamo potere. Nessuno può prevedere che cosa ci riserverà il futuro e ogni ipotesi – tanto più se nefasta – può solo generare in noi apprensione. 
La vita ci sorprende sempre e non esiste una reale “preparazione” per ciò che arriverà, tanto meno un controllo. Affronteremo il futuro a tempo debito, con gli elementi e gli strumenti di cui disporremo, che saranno tanto maggiori quanto più faremo “scorta” di energie e fiducia. Quali motivi esistono adesso per essere felici e sereni per quello che siamo e abbiamo?

LA TRAPPOLA DELLA CONFERMA

Consiste nel cercare informazioni che alimentino e confermino le nostre decisioni o la nostra modalità di pensiero attuale. La trappola della conferma genera veri e propri blocchi, che ci impediscono di percepire e comprendere la realtà nel presente. Ci facciamo condizionare da ciò che riceviamo senza mantenere un’oggettività e una capacità di analisi lucida, in quando da ogni informazione estrapoliamo solo ciò che conferma il nostro pensiero pre-esistente.

Mindfulness
Le uniche conferme da ricercare sono quelle dentro di noi. Proviamo a dialogare con noi stessi, a sostituire le risposte che cercheremmo all’esterno con le risposte che siamo in grado di darci da soli. Se fossimo un nostro amico, che cosa ci consiglieremmo? Se riuscissimo a liberarci di condizionamenti e paura, che cosa emergerebbe davvero dal nostro profondo?

LA TRAPPOLA DELLO STEREOTIPO

Il nostro cervello tende a prendere delle scorciatoie, senza che ce ne rendiamo conto. Tende a giudicare, generalizzare e a giungere a conclusioni affrettate secondo schemi mentali appresi, pregiudizi, convinzioni ed esperienze vissute in passato. Gli stereotipi, in modo del tutto involontario e inconsapevole, prendono il sopravvento sulla logica e precludono la possibilità di una considerazione nuova e libera.

Mindfulness
Liberiamoci da tutto ciò che crediamo di conoscere, dalle nostre presunzioni e dalle nostre convinzioni limitanti. Osserviamo noi stessi e il mondo come se fossimo persone sconosciute e mondi mai esplorati. Quali meravigliose scoperte permettiamo che emergano? Quali incredibili rivelazioni ci attendono?

LA TRAPPOLA DELL’INDOVINO

La trappola dell’indovino consiste nella pretesa di leggere la mente altrui, e cioè nella convinzione di sapere ciò che pensano o sentono gli altri, senza avere delle reali prove. Saremo sicuri dei pensieri e delle intenzioni delle altre persone senza dare loro l’effettiva possibilità di esprimersi o di essere ascoltati e compresi veramente. Restiamo fermi nella nostra convinzione e difficilmente qualcosa ci smuove.

Mindfulness
Noi siamo mondi meravigliosamente complessi e variegati, così lo sono le altre persone. Nessuno conosce noi fino in fondo ed è in grado di interpretarci davvero, noi non siamo in grado di farlo con gli altri. Permettiamo agli individui con cui veniamo in contatto la medesima libertà di esprimersi senza essere giudicati ed etichettati; non vorremmo che fosse concessa anche a noi?

LA TRAPPOLA DEL BIASIMO

È la tendenza a considerare gli altri responsabili del nostro dolore o dei nostri problemi. C’è sempre qualcuno o qualcosa al di fuori di noi da incolpare. Non ci assumiamo la responsabilità delle nostre azioni e delle nostre reazioni. Talvolta assumiamo il ruolo della vittima.

Mindfulness
Quando un evento è già accaduto non si può fare nulla per cambiarlo. L’unica cosa che possiamo fare è cambiare noi stessi. Il potere che abbiamo su di noi può spaventare perché è un potere grande, una grande responsabilità. Ma anche una grandissima risorsa. Scegliamo di essere padroni della nostra vita? Scegliamo di accettare che talvolta creiamo dei capolavori e talvolta potremmo fare meglio (e lo faremo)?

LA TRAPPOLA DELLA VISIONE A TUNNEL

È la tendenza ad affrontare la vita concentrandoci solo sulla meta, senza goderci il viaggio. La mente vede solo la fine ed esclude tutto il resto, comprese possibilità e opzioni, percorsi e insegnamenti. Questo atteggiamento può essere utile nei momenti di crisi o emergenza, ma basare la nostra soddisfazione su un evento futuro (o passato), lascia che siano il futuro (o il passato) a dominare il nostro presente.

Mindfulness
Valorizziamo i piccoli risultati che arrivano, seguiamo una tappa alla volta. Valutiamo la strada fatta come un insieme di movimenti in progressione, che ci permettono di vedere cose che altrimenti non vedremmo e di avere nuovi elementi per ridefinire periodicamente il nostro obiettivo. Siamo disposti a mettere consapevolezza e flessibilità? Abbracciamo la possibilità di essere soddisfatti e felici oggi?

LA TRAPPOLA DEL PENSIERO CONFORMISTA

È la tendenza ad adeguarsi al modo di pensare degli altri e ad accettare le convinzioni e le opinioni delle altre persone anche quando queste producono sentimenti e comportamenti dannosi per noi stessi.
Attraverso il pensiero conformista è facile restare intrappolati in una interpretazione univoca della realtà, che non ci permette di vedere le cose da una prospettiva diversa.

Mindfulness
La realtà è un meraviglioso insieme di infinite possibilità e combinazioni, proprio come noi. Catalogarla e incasellarla in una sola dimensione la limita e ci limita incredibilmente. Liberiamoci dai nostri conformismi, per quando rassicuranti. Non siamo curiosi di vedere che cosa succederebbe se scoprissimo altre interpretazioni, opportunità e occasioni che finora non avevamo visto o valutato?

LA TRAPPOLA DEI COSTI AFFONDATI

I costi affondati sono il tempo e lo sforzo investiti in una determinata situazione e che non è più possibile recuperare. Focalizzarci su questi elementi può indurci a cercare di “recuperare”, facendoci persistere nell’impresa. Quando una situazione è per noi nociva, magari per lungo tempo, e produce conseguenze negative, anziché insistere e continuare a dedicarvi risorse, tempo ed energie, la cosa più sana da fare è distaccarsene. 

Mindfulness
Non permettiamo al passato di condizionare e dominare il presente. Il passato è andato e ogni momento si compie un rinnovamento, dentro e fuori di noi… Siamo in grado di percepirlo? Riusciamo ad accettare che per evolvere abbiamo bisogno di essere disponibili a rigenerarci, che se restiamo aperti saremo ricettivi verso ciò che arriverà e potremo davvero vivere nel presente?