Sei sulla strada giusta?

Sei sulla strada giusta?

Molte persone sono davvero determinate nel perseguire i propri obiettivi, mentre altre si sentono perse e dubbiose di essere sulla strada giusta. Tu ci hai mai pensato?

Molti si chiedono se la vita che stanno vivendo sia la migliore per loro e se possa mai essere cambiata. 

Come esseri umani abbiamo la tendenza a essere limitati nel credere che certi tratti della personalità, certe azioni e certi stili di vita siano i migliori e superiori o più giusti rispetto ad altri. Questa è una credenza generata dalla mente dell’uomo.

Ogni esperienza che fai nella vita è perfettamente preparata per te e il tuo sé superiore sa che è vero. È solo la mente logica e analitica che è piena di condizioni e giudizi, la cui percezione della vita e della realtà è limitata.

Le tue esperienze di vita, che ti stiano portando gioia e successo o meno, sono al 100% la tua percezione, a cui hai inconsciamente permesso di credere.

La percezione può essere il risultato di 4 aspetti correlati:

  • la tua educazione,
  • il background culturale e religioso a cui appartieni,
  • il tuo lignaggio ancestrale,
  • l’insieme collettivo complessivo di credenze umane.

Allora, come puoi liberarti da tutto questo?

Perché non inizi dando a te stessa/o il permesso di accettare di esserti concessa/o di assorbire queste idee su quale sia il “giusto” sentiero o “giusto” modo di vivere. Lascia che sia un processo graduale di auto-valutazione e auto-compassione.

Mentre attraversi questa fase della comprensione di te, non soffermarti su concetti di colpa e vergogna. È uno dei tratti più semplici e comuni che abbiamo come esseri umani e nasce originariamente dalla convinzione di essere vittime.

Alcune azioni che puoi iniziare a fare oggi sono “resettare mente ed energia”, dicendo a te stessa/o:

  • “Sono il creatore della mia realtà”.
  • “Sono importante e io conto”.             
  • “Creo la mia vita con armonia”.

Queste tre dichiarazioni o affermazioni possono ricordarti immediatamente di non cadere nel ciclo del vittimismo.

Se stai dubitando del tuo cammino nella vita o sei a un bivio, invece di chiederti o cercare di trovare la “risposta giusta”, prova a ricevere chiarezza attraverso queste domande:

  • Quanta gioia mi sta portando la mia situazione attuale?
  • Sto cercando di accontentare qualcuno?
  • Credo che questa sia l'”unica” opzione per me?
  • Che cosa posso fare per cambiare la mia situazione attuale?

Quando metti in dubbio le tue motivazioni dietro una certa scelta di vita o non sai se sei sulla strada “giusta”, sai cosa si nasconde nella tua mente subconscia e nel tuo campo energetico, che è la tua forza trainante per creare una tale realtà.

Infine, ricorda che il percorso giusto è il percorso che scegli consapevolmente per te stessa/o, solo perché non hai visto, sentito o sperimentato qualcosa prima, non significa che sia impossibile che accada. La nostra evoluzione è essere pienamente consapevoli delle nostre scelte, accettare ciò che abbiamo scelto fino ad ora e permetterci di essere liberi dai limiti, in modo da poter aprire ciò che la nostra coscienza può insegnarci di più su noi stessi e sul nostro potenziale in questa vita.

Fonte dell’articolo: Maria Leonard, Spiritual Growth Coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.