Detached Mindfulness: osservare i pensieri senza giudicarli

Pensiamo, pensiamo, pensiamo. Moltissimo ogni giorno della nostra vita. Talvolta sono alti livelli di ansia, talvolta si ripensa a come avremmo potuto rispondere in una data situazione successa nel corso della giornata (quante volte ripensi alla conversazione con la vicina, un collega di lavoro, un tuo caro in cui ti chiedi se hai risposto in modo garbato e sincero o se ci sono stati fraintendimenti). A tutti noi capita di Continua a leggere

Speranza vs Fiducia

Speranza e Fiducia non sono sinonimi e non vanno confusi. A volte accade che alcuni termini vengano scambiati e utilizzati impropriamente l’uno al posto dell’altro, come se non esistessero differenze. Questo è il caso dei vocaboli speranza e fiducia. Sebbene in alcune frasi speranza oppure fiducia sembrerebbero trasmettere lo stesso significato, raramente è davvero così. Che cos’è la speranza? La speranza è definita come: Da queste brevi frasi risulta chiaro Continua a leggere

Mindfulness e Spiritualità

La spiritualità, che denota atteggiamenti, ideali e valori attinenti in generale allo «spirito», può avere diverse accezioni e interpretazioni. La parola spiritualità deriva dal latino spirit(u)alĭtas -atis e può assumere differenti significati. Il vocabolario Treccani riporta le seguenti definizioni: il fatto di essere spirituale, di avere natura o carattere spirituale, particolare sensibilità e profonda adesione ai valori spirituali. In particolare l’insieme degli elementi che caratterizzano i modi di vivere e di sperimentare realtà spirituali sia con riguardo a forme di vita religiosa sia con riferimento a movimento filosofici, letterari e simili. Continua a leggere

Pratiche informali: la DOCCIA MINDFUL

Molti pensano che per praticare la Mindfulness ci voglia tanto tempo, un certo impegno e che sia difficile da conciliare con la vita quotidiana. Si può scegliere di praticare la Mindfulness, principalmente, in due modi: -attraverso la pratica formale (ad esempio la meditazione); -attraverso le pratiche informali (vivere in modo consapevole ogni azione che svolgiamo durante la nostra quotidianità). Ne ha parlato in modo approfondito e dando molti spunti interessanti Continua a leggere

Dire sì alla vita

Lo spunto per scrivere questo articolo e per il titolo me l’ha dato una serie televisiva molto carina su Netflix, Grace and Frankie, interpretata da Jane Fonda e Lily Tomlin. In due parole, è una commedia le cui protagoniste sono due donne di oltre settant’anni che si ritrovano single dopo che i rispettivi mariti, e tra loro soci in affari, decidono di mettersi insieme e di sposarsi. Iniziano così una nuova vita, Continua a leggere

Camminare per meditare

La semplice azione di camminare è stata oggetto di studi da parte di studiosi e filosofi nel corso dei secoli. Oggi sì è giunti alla conclusione che camminare è un’attività di fondamentale importanza per salute mentale e fisica degli esseri umani Per la mindfulness, camminare rappresenta una pratica di meditazione che ti permette di mettere in connessione la mente, il corpo e il respiro. Camminare in modo mindful significa percepire il movimento del corpo, sentire ciò che è sotto i tuoi piedi, respirare consapevolmente ed essere in armonia con la realtà circostante. Passeggiare è quiete in movimento, consapevolezza in flusso. Continua a leggere

Rallentare per ritrovarsi

Quella eccitantissima perversione di vita: la necessità di compiere qualcosa in un tempo minore di quanto in realtà ne occorrerebbe.(Ernest Hemingway) Viviamo una vita con il piede sull’acceleratore. Corriamo, prendiamo decisioni così velocemente senza nemmeno darci il tempo di elaborarle, contattare le nostre emozioni e i nostri desideri più profondi. Suoniamo il clacson appena la macchina davanti non scatta al verde, sollecitiamo i nostri bambini e ragazzi a vestirsi velocemente, Continua a leggere

Essere presenti con gli altri

È importante esercitarsi a essere presenti con gli altri. Non sei presente con loro ogni volta in cui sei nella stessa stanza o proprio accanto a loro, ma la tua mente è altrove. In quei momenti, entrambi perdete l’opportunità di connettervi e far sentire l’altra persona apprezzata. Quando chiedi “come va?” ai colleghi, ai conoscenti, o anche ai membri della tua famiglia, ti fermi davvero ad ascoltare la risposta? Se Continua a leggere

Il respiro consapevole

La tua vita dipende dal respirare. Ma se dovesse essere davvero responsabilità dell’essere umano mantenere attivo il respiro, la razza umana si sarebbe estinta molto tempo fa. Di fatto quindi non sei direttamente tu l’autore del respiro. Ci sono organi del tuo corpo che svolgono funzioni vitali come il respiro e il battito cardiaco. Certo, puoi influenzare il respiro, modularlo, ma non puoi certamente dire di essere tu a respirare: Continua a leggere

Insegnanti consapevoli educano ragazzi consapevoli

È arrivato il momento di dirlo (soprattutto di riconoscerlo): il ruolo dell’insegnante è complesso. Ho conosciuto e conosco molti insegnanti per il mio lavoro quotidiano, in studio, con i Disturbi Specifici di Apprendimento. Da quando mi interfaccio con questa categoria di lavoratori, mi rendo sempre più conto di quanto ciò che viene loro richiesto sia una moltitudine di compiti, tra cui: gestione del rapporto con le famiglie, sensibilità verso gli Continua a leggere

Consapevolezza e coscienza

Nell’ultimo webinar, che abbiamo tenuto in diretta il 27 ottobre, tra i vari commenti e apprezzamenti, è emersa una domanda molto interessante (e molto difficile), posta da una partecipante: qual è la differenza tra consapevolezza e coscienza? Voglio ringraziare la ragazza per la domanda perché ci ha dato modo di approfondire questi argomenti ed è stata per noi spunto di ulteriori conoscenze e riflessioni. Ma come siamo arrivati a parlare Continua a leggere

L’incessante pensare

Se c’è la luna piena alta nel cielo e siamo impegnati a pensare a qualcos’altro, la luna scompare. Ma se prestiamo attenzione alla luna il nostro incessante pensare si interrompe naturalmente; non c’è alcun bisogno di costringere o rimproverare noi stessi o di impedirci di pensare. Quando sei impegnata/o in un’attività come leggere, ascoltare la radio, guardare la TV, interagire sui social o anche quando sei in silenzio, può accadere Continua a leggere

Diventa uno studente efficace con la Mindfulness

Il lavoro quotidiano di ogni studente: imparare, imparare, imparare. Non sono importanti solo i voti degli esami universitari e gli esiti di verifiche ed interrogazioni, soprattutto, bisogna iniziare a porre attenzione a come si è studiato per arrivare al risultato finale desiderato. L’ideale sarebbe farlo con metodo e usando indicazioni mirate per rendere lo studio efficace ed efficiente. Conoscere il proprio stile di apprendimento e canale sensoriale preferito, tra gli Continua a leggere

I Pilastri della Mindfulness

I cosiddetti pilastri della mindfulness sono 7 cardini, principi, fondamenti su cui si basa la mindfulness. Rappresentano le colonne portanti di questa magnifica disciplina. Essi sono: Curiosità Pazienza Fiducia Osservare (o non giudizio) Fluire (o non sforzo) Accettazione Lasciare andare Curiosità (o mente del principiante) Vivere nel presente significa vivere ogni esperienza come fosse unica, irripetibile, particolare. Ogni istante è diverso dal precedente e la mindfulness ci invita a non Continua a leggere

Ascolto profondo

“Se ascoltiamo dalla mente silenziosa, ogni canto di uccello e ogni sussurro dei rami di pino nel vento ci parleranno” Thich Nhat Hanh Per la maggior parte del tempo il tuo cervello è talmente pieno di pensieri che non hai “posto” per un ascolto profondo di te stessa/o o di chiunque altro. Ti viene insegnato fin da piccola/o a ricordare una miriade di nozioni, parole, concetti ma quando poi tenti Continua a leggere

Il contributo della Mindfulness negli adulti con ADHD

Abbiamo parlato più volte dell’importanza della consapevolezza nell’ADHD, uno dei disturbi più citati e nominati dell’infanzia, sottolineando l’importanza di conoscerne le caratteristiche e le manifestazioni più tipiche. In questo articolo poniamo l’accento sempre sull’ADHD, il disturbo da deficit di attenzione iperattività, per una fascia d’età di cui si parla poco, gli adulti. Ne parliamo in quanto l’ADHD è un disturbo che persiste anche nell’età adulta. Le ricerche parlano di una Continua a leggere

Il silenzio consapevole

“A volte mi sembra che ogni parola che vien detta, e ogni gesto che vien fatto, accrescano il grande equivoco. Allora vorrei sprofondarmi in un gran silenzio… Sì, a volte qualunque parola accresce i malintesi su questa terra troppo loquace.” Hetty Hillesum Il bisogno di essere perennemente riempiti da questa o quella cosa è la malattia collettiva dei tempi moderni. E il mercato è sempre pronto a vendere ogni genere Continua a leggere

Tutto ciò che sperimentiamo è interno

La realizzazione di noi inizia prima rendendoci conto di ciò che non siamo, attraverso il confronto. Tutto ciò che sperimentiamo è interno in quanto la consapevolezza ci dà la capacità di rispondere consciamente al nostro ambiente, creare deliberatamente i nostri pensieri e le nostre emozioni, relazionarci e capire le altre persone. Proviamo ora a fare un esercizio di auto-indagine per esplorare chi siamo e rispondere alla domanda: “Chi sono io?” Continua a leggere

Come migliorare l’ADHD con la mindfulness

Nel precedente articolo abbiamo iniziato a parlare delle caratteristiche di uno dei disturbi che sentiamo sempre più spesso riferito all’età evolutiva: l’ADHD. Consiste nella difficoltà persistente e importante nell’autoregolazione del comportamento, che possiamo osservare nella difficoltà di mantenere l’attenzione, il controllo motorio e le risposte impulsive. Per approfondire le manifestazioni tipiche puoi leggere questo articolo: Le parole dell’ADHD. Cosa ci dicono gli studi Molti studiosi hanno evidenziato che ci siano Continua a leggere

Desiderare in modo mindful

Nell’articolo precedente ti ho parlato della compassione e di come sia maggiormente facile sentire la sofferenza altrui rispetto alla propria. La speranza che la sofferenza abbia fine prende il nome di desiderio ed è proprio il desiderio l’argomento di questo articolo. Il desiderio è intrinseco a ogni aspetto della vita. La domanda cruciale è: come desiderare in modo mindful? Piacere e Bisogno Il piacere e il bisogno sono esperienze distinte. Continua a leggere